Banner sfondo 1600 IL FATTO CERCA TE

felicespaccavento050518Terlizzi. Giungono notizie positive per quanto riguarda i nostri presidi ospedalieri, a seguito dei vari incontri che si stanno tenendo. Il dott. Felice Spaccavento, fra i primi a battersi per la nostra sanità ha così sintetizzato quanto è avvenuto: "Invertire la marcia e accelerare. La nostra preghiera al Presidente Michele Emiliano è stata quella di rispettare le richieste del nostro territorio, sancite dalla CARTA DI RUVO (che voglio ricordare presenta le firme di 190 Medici dei nostri ospedali e, non solo, la mia) preservando le nostre potenzialità ospedaliere e stimolando quelle territoriali ( a mio parere molto più importanti). Avremo una commissione tecnica che, in breve tempo, valuterà tutto questo, nel frattempo ho chiesto che tutti e tre questi ospedali, vengano "rispettati ". Quindi il PS di Terlizzi non subirà alcuna chiusura in questo momento. Ricordandovi che nessun ospedale mai sarà chiuso ma avrà una diversa connotazione territoriale, con servizi che forse, oggi, non esistono". Quindi fortunatamente notizie positive che rassicurano tutti i cittadini, anche perchè la salute è un bene primario.

La nota del medico, impegnato in prima fila in questa battaglia, continua così:

"Un 5 maggio da incorniciare. Il Presidente Emiliano conferma tutti gli impegni. E il Pronto Soccorso di Terlizzi non chiude

Nel corso di un incontro oggi a Bari abbiamo avuto piena rassicurazione dal Presidente Michele Emiliano sui due punti che abbiamo portato alla sua attenzione:

1. Il Pronto Soccorso di Terlizzi NON chiuderà. È stato incluso per errore tra i Ppi. Verrà salvaguardato.

2. Riparte e andrà celermente a conclusione l'iter partecipativo per l'Ospedale Unico, sancito con la Carta di Ruvo nel 2016.

Inoltre è stata confermata la creazione di una Commissione che porterà avanti l'intero processo fino alla sua conclusione.

Un 5 maggio importante. A scuola è il giorno dell'“Ei fu, siccome immobile”, per noi è il giorno in cui tutto si rimette finalmente in moto.

Ne siamo felici e volevamo condividere le belle notizie con voi.

Felice Spaccavento".

C'è da augurarsi che tutte le promesse vengano mantenute e che il pollice che alza in segno di vitttoria il dottor Felice significhi proprio questo: una sanità assicurata ed ospedali efficienti ed accessibili per tutti.

Aggiungi commento

 

Codice di sicurezza
Aggiorna


felicespaccavento050518Terlizzi. Giungono notizie positive per quanto riguarda i nostri presidi ospedalieri, a seguito dei vari incontri che si stanno tenendo. Il dott. Felice Spaccavento, fra i primi a battersi per la nostra sanità ha così sintetizzato quanto è avvenuto: "Invertire la marcia e accelerare. La nostra preghiera al Presidente Michele Emiliano è stata quella di rispettare le richieste del nostro territorio, sancite dalla CARTA DI RUVO (che voglio ricordare presenta le firme di 190 Medici dei nostri ospedali e, non solo, la mia) preservando le nostre potenzialità ospedaliere e stimolando quelle territoriali ( a mio parere molto più importanti). Avremo una commissione tecnica che, in breve tempo, valuterà tutto questo, nel frattempo ho chiesto che tutti e tre questi ospedali, vengano "rispettati ". Quindi il PS di Terlizzi non subirà alcuna chiusura in questo momento. Ricordandovi che nessun ospedale mai sarà chiuso ma avrà una diversa connotazione territoriale, con servizi che forse, oggi, non esistono". Quindi fortunatamente notizie positive che rassicurano tutti i cittadini, anche perchè la salute è un bene primario.

La nota del medico, impegnato in prima fila in questa battaglia, continua così:

"Un 5 maggio da incorniciare. Il Presidente Emiliano conferma tutti gli impegni. E il Pronto Soccorso di Terlizzi non chiude

Nel corso di un incontro oggi a Bari abbiamo avuto piena rassicurazione dal Presidente Michele Emiliano sui due punti che abbiamo portato alla sua attenzione:

1. Il Pronto Soccorso di Terlizzi NON chiuderà. È stato incluso per errore tra i Ppi. Verrà salvaguardato.

2. Riparte e andrà celermente a conclusione l'iter partecipativo per l'Ospedale Unico, sancito con la Carta di Ruvo nel 2016.

Inoltre è stata confermata la creazione di una Commissione che porterà avanti l'intero processo fino alla sua conclusione.

Un 5 maggio importante. A scuola è il giorno dell'“Ei fu, siccome immobile”, per noi è il giorno in cui tutto si rimette finalmente in moto.

Ne siamo felici e volevamo condividere le belle notizie con voi.

Felice Spaccavento".

C'è da augurarsi che tutte le promesse vengano mantenute e che il pollice che alza in segno di vitttoria il dottor Felice significhi proprio questo: una sanità assicurata ed ospedali efficienti ed accessibili per tutti.

Aggiungi commento

 

Codice di sicurezza
Aggiorna

WEBtv